Atleta specializzata nel salto in alto, Antonietta Di Martino ha partecipato alle Olimpiadi di Pechino 2008, dove è arrivata decima. In carriera è stata medaglia d’argento ai Campionati del mondo di Ōsaka 2007 (con il nuovo primato italiano di 2,03 metri) e ai Campionati europei indoor di Birmingham 2007. Medaglia di bronzo ai Campionati del mondo di Daegu 2011, lo stesso anno è diventata campionessa europea indoor a Parigi. Nel marzo del 2012 ha vinto la medaglia d’argento ai mondiali indoor di Istanbul.
NB: Purtroppo non potrà partecipare a Londra 2012 a causa di un infortunio: per la spedizione azzurra è una defezione pesantissima, per l’atleta di Cava de’ Tirreni una delusione enorme. Aveva parlato con ilfattoquotidiano.it un mese fa: abbiamo deciso di pubblicare ugualmente la sua intervista.  

Nome?
Antonietta

Età?
34 anni

Dove vivi?
A Cava de’ Tirreni

Professione?
Atleta della Guardia di Finanza 

Cantante e/o canzone preferita?
Baglioni

Film, attrice e/o attore preferiti?
Dirty Dancing

Uno sportivo che ammiri del passato?
Alberto Tomba 

Uno sportivo che ammiri del presente?
Federica Pellegrini

La persona che stimi di più in assoluto?
Non mi viene in mente nessuno 

Programma tv preferito?
Guardo poco la tv. Mi piacciono le fiction e la Prova del cuoco

Che giornali leggi?
Riviste di cucina 

Il libro che stai leggendo, o l’ultimo letto?
‘Un’altra donna’, di Harriet Lane 

Il sito internet che visiti di più?
Facebook 

I tuoi pregi?
La testa dura, è il mio pregio e il mio difetto 

I tuoi difetti?
In alcune situazioni è troppo dura 

Il tuo rapporto col sesso?
Normale 

Fai sesso prima delle gare?
Non è che lo decido, dipende… 

Dio esiste?

Allah esiste?
Credo che siano tutti uguali. Dio è solo uno e si chiama in tanti modi 

Destra o sinistra?
Niente, non mi interessa 

Sei favorevole ai matrimoni omosessuali?
Non ho nulla contro, se vogliono sposare non c’è problema 

Cosa pensi del governo Monti?
Sta cercando di aggiustare un Paese che non se la sta passando bene. Per ora bisogna tenere botta, lo vedo un uomo molto sicuro di sé, perciò spero che riesca nell’intento 

E’ stato giusto o sbagliato rinunciare alla candidature per Roma 2020?
Credo che con il Paese così in crisi affrontare l’Olimpiade sarebbe stato un grosso rischio, visto che quando si organizzano i Giochi alla fine non si sa mai quanto si finisca con lo spendere. A malincuore devo dire che è stato giusto

Nello sport la crisi si sente?

Nel tuo sport si sente?
Sì, solo nel calcio non si sente 

Ti preoccupa la crisi?
Sì e no. Sì perché è reale, no perché spero che le cose si possano mettere a posto 

Per i tuoi figli?
Di crisi ce ne sono state tante e nel tempo sono passate tutte. Passerà anche questa 

Una soluzione per la crisi?
Ognuno deve cercare di vivere come se lo può permettere, e non al di sopra delle proprie possibilità. E risparmiare per quando verranno tempi migliori 

Fai la raccolta differenziata?

Prendi i mezzi pubblici?
No, sempre in macchina 

Con che mezzi vai agli allenamenti?
In macchina 

Quante volte ti alleni alla settimana?
Otto-nove volte alla settimana 

E’ giusto, tanto o poco?
Una quantità giusta per me 

Hai sacrificato qualcosa della vita per lo sport?
Tutto. Altrimenti non sarei mai riuscita ad ottenere i risultati che ho ottenuto 

Cosa hai vinto?
Nella vita tanto, grazie allo sport che mi ha aiutato e mi ha forgiato. Ho vinto me stessa 

La tua vittoria indimenticabile?
Quella che ricordo con maggior piacere è il bronzo ai Mondiali di Daewoo nel 2011, arrivata a 33 anni e dopo un infortunio 

La sconfitta più brutta?
Le sconfitte non sono mai brutte se impari da quelle della vita. L’unica sconfitta è non imparare dai propri sbagli 

La vittoria di qualcun’altra/o che avresti voluto tua?
Nessuna, sono felice quando gli altri vincono

Esiste il doping?
Sì, anche nell’atletica 

Hai mai pensato di aver perso perché un tuo avversario si dopava?
Credo di sì, delle volte ti viene il dubbio 

Se mai stata/o a Londra in vacanza?
No, ci ho gareggiato qualche anno fa