Due ispettori di Equitalia aggrediti durante una verifica fiscale, e finiti in ospedale. Il fatto è avvenuto a Melegnano nello studio di un commercialista di via Turati 5. Un imprenditore edile, Giuseppe Neletti, 50enne originario di Gela, presente nello studio, ha malmenato i due ispettori arrivati per una verifica fiscale. L’episodio ha aperto una giornata densa di episodi di tensione che hanno visto protagonista l’agenzia di riscossione dei tributi.

ESCLUSIVO: PARLA L’AGGRESSORE: “PERSEGUITATO DA EQUITALIA DAL 2003”

L’aggressore è stato interrogato nella caserma dei carabinieri di Melegnano, mentre i due dipendenti di Equitalia sono stati portati all’ospedale di Vizzolo Predabissi. Uno dei due aspetta una radiografia perché potrebbe avere una frattura allo zigomo. Entrambi, comunque, sono in osservazione al pronto soccorso. Secondo le prime indiscrezioni, l’aggressore avrebbe un debito di 250mila euro con l’agenzia entrate. La società in questione si chiama Immobiliare M.C. Srl con sede a Melegnano. Alcuni testimoni hanno raccontato che il litigio è iniziato nello studio e proseguito in strada. L’imprenditore ha urlato: “Mi avete dissanguato, mi avete rovinato”. L’imprenditore era esagitato. Litigio durato tanto, anche un’ora. Nel frattempo sono sono arrivati i carabinieri.