Alcune decine di lavoratori esodati di IBM, delle Poste Italiane e di alcune banche presidiano la riunione che si sta tenendo al ministero del Lavoro a Roma tra il ministro Elsa Fornero ed i sindacati. “Non vogliamo l’elemosina, da questo incontro ci aspettiamo serietà”. “Abbiamo lasciato il nostro posto di lavoro ai più giovani, questo è successo” ci dice una lavoratrice esodata; “Le direzioni provinciali del Lavoro sanno quanti siamo. Vogliamo una soluzione previdenziale. Le aziende non ci vogliono perché non siamo più una forza lavoro appetibile, altri ci dicono che siamo troppo giovani per andare in pensione, a Roma si dice ‘facessero pace col cervello’ “. Presenti anche alcuni persone disoccupate che reclamano il reddito mino di cittadinanza, perché “non abbiamo niente, ma ci chiedono di pagare l’IMU e come faccio?”  di Manolo Lanaro