L’Università di Bologna precisa di non essere coinvolta negli esperimenti sull’E-Cat condotti dalla società Leonardo Corp. di proprietà di Andrea Rossi.

L’Ateneo precisa inoltre che il contratto con la EFA SrL (la società italiana di Andrea Rossi) è stato siglato a giugno, e l’Università di Bologna (Dipartimento di Fisica) è pronta a svolgere esperimenti sull’apparato E-Cat non appena il suddetto contratto sarà reso attivo: a questo scopo erano presenti agli esperimenti, in qualità di osservatori, i ricercatori dell’Università di Bologna. L’Ateneo continua a seguire con grande attenzione l’evolversi della situazione.

Nessun esperimento relativo all’E-Cat si è svolto presso l’Università di Bologna.