“Posso dire che è ufficiale: ‘Vieni via con me’ si farà su La7”. Il Fatto lo aveva già anticipato ieri. A confermarlo oggi è Roberto Saviano, in collegamento telefonico con presentazione del palinsesto autunnale della rete a Milano. A condurre la trasmissione insieme lui sarà ancora Fabio Fazio, che ieri manteneva il mistero, pur annunciando di aver avuto il via libera dalla Rai per “fare altrove” ‘Vieni via con me’. Ancora mistero invece sulla trattativa, ferma, con Michele Santoro. “Mi sembra assurdo, direi quasi autolesionista, che la Rai perda un successo come ‘Vieni via con me’”. Commenta il presidente della tv pubblica, Paolo Garimberti, secondo cui possono esserci “ancora dei margini perché Roberto Saviano lavori per la Rai insieme a Fabio Fazio su questo format che in Rai è nato”. Il presidente si rimette così “alla esperienza e alla sensibilità del direttore generale”, Lorenza Lei. “Penso che su scelte come queste non possano esserci posizioni ideologiche ma solo aziendali – ha aggiunto -. Troppo spesso gli interessi della Rai sembrano venire dopo rispetto a quelli di parte, atteggiamento che considero inaccettabile”.

Il programma della coppia Fazio-Saviano, ha spiegato Giovanni Stella, amministratore di Telecom Italia Media, andrà in onda da maggio 2012 per quattro puntate. “Prima Fazio è impegnato in Rai”, ha aggiunto l’ad. Con ‘Che tempo che fa’, che viale Mazzini ha confermato per altri tre anni. “Saviano sarà in onda con noi anche prima del maggio 2012 – ha continuato Stella – con altri quattro speciali, accompagnato da volti che sono ancora da individuare”.

video di Franz Baraggino

Una decisione di cui Saviano si è detto “contento” ed “emozionato”. “Perché per la prima volta torno a pensare a un progetto televisivo – spiega lo scrittore – e alla possibilità di farlo in un luogo che penso possa essere, non solo in questo momento ma anche in futuro, un territorio di libertà e creazione”. Sensazioni che all’autore di ‘Gomorra’ sono mancate “molto in un anno in Rai”. Da viale Mazzini Saviano si è sentito “mal sopportato”, così come sa di essere “non amato in nessun modo da questo Governo, come se questa – aggiunge – fosse la condizione per non parlare”. Ma adesso il conduttore si dice “felice che La7 ridia la possibilità di tornare a parlare, di tornare a raccontare a un pubblico che spero essere il più ampio e trasversale possibile” con la trasmissione ‘Vieni via con me’, insieme a Fazio. Soprattutto dopo che in Rai, spiega, “per lungo tempo hanno cercato di cancellare, dimenticare, renderla impossibile”.

Ma se si è chiusa con soddisfazione di tutte le parti la trattativa tra Stella, Fazio e Saviano, ancora in corso è quella con Michele Santoro. Di cui si parla da tempo. “E’ stata già trovata un’intesa di massima – spiega l’ad Telecom -. Spero usciremo presto con l’annuncio e di riuscire a firmare questo contratto”. Un’operazione delicata, non facile, “perché Santoro – ammette Stella – è un volto di pregio e vuole delle tutele sue”. Nessun problema economico, ha specificato. “Da parte nostra c’è tutto lo spirito di collaborazione necessario tendente a trovare un’intesa – conferma Santoro a distanza -. Confermo, come avevo già detto in altre circostanze, che non ci sono problemi di tipo economico”. Che le questioni da discutere siano di carattere editoriale, legate alla tutela chiesta dal conduttore? “Non è questo il punto – risponde piccato Stella ai giornalisti – e, comunque, di eventuali problemi parlo solo con Santoro, non con voi”. Tutto sarebbe quindi nelle mani del conduttore di ‘Annozero’. Che fa sapere: “Dobbiamo ora trovare il giusto equilibrio per poter lavorare correttamente e fare il prodotto che vogliamo fare”.

Insieme alla sorpresa Saviano, e all’attesa per Santoro, sono diversi i nomi noti in arrivo a La7. I giornalisti Gianluigi Nuzzi e Filippo Facci, e Benedetta Parodi che si occuperà ancora di cucina. Unica ad andare via è Ilaria D’Amico, conduttrice del programma ‘Exit’, che ha firmato un contratto in esclusiva con Sky. Gli arrivi superano comunque le partenze. I nuovi volti “potrebbero anticipare” il pareggio di bilancio, ha sottolineato l’ad Stella. Per il resto, la squadra è fatta di: da Gad Lerner, Daria Bignardi e Lilli Gruber a Maurizio Crozza, Luca Telese, Luisella Costamagna. Resta anche la coppia televisiva consacrata dalla diretta referendaria e formata da Geppi Cucciari ed Enrico Mentana.