la7 vs RAI
illustrazione di Mauro Biani

L’amministratore delegato di La7, Giovani Stella, ha annunciato grandi novità per la prossima stagione. Santoro, probabilmente, andrà dalla Rai a La7, passando così da una tv privata a un’altra. E non è tutto. Dopo averlo censurato, La7 farà anche un nuovo programma con Daniele Luttazzi. Andrà in onda durante la “ricerca segnale” del decoder.

Stella si sta lanciando in questi giorni in una campagna acquisti così frenetica che per poco non comprava anche Scilipoti. La Rai, invece, sembra tranquilla nelle mani del dg Lorenza Lei, la donna che frequenta la Santanchè quanto basta da beccarsi una fatwa: già affidata a Rai2 la controffensiva dell’azienda: uno special di Voyager dedicato al mistero che si cela dietro la sequenza dei numeri della buonuscita di Santoro.

Anche la Gabanelli è in forse per l’anno prossimo. Secondo i bene informati, la giornalista è sull’orlo di una crisi di nervi e potrebbe anche compiere un gesto estremo, ma tutti si augurano che non arrivi a scrivere una lettera a Repubblica.

I pericoli a cui ti espone un clima di censura sono molti. Può rendere servili, vittimisti, melliflui. E alla fine ti ritrovi a condurre Che tempo che fa. Fabio Fazio ha scritto a Repubblica una lettera drammatica: «Non mi vogliono far lavorare». A volte uno non pensa a quante difficoltà debba patire un onesto professionista che tenta di far parlare di sé. Il giorno dopo, rapido come uno dei suoi inchini, è arrivato, però, l’annuncio: Fazio resta, non andrà a La7. Si vede che Stella legge Repubblica.

La Rai, comunque, raggiungerà il suo obiettivo principale. Anche nella prossima stagione, infatti, spazio in prima serata alla grande fiction di Rai1 di Giuliano Ferrara e Augusto Minzolini.

In più, altro grande colpo: pare che Garimberti sia quasi riuscito a convincere il segnale orario a non passare a La7.

E Mediaset? Mediaset non sta certo a guardare. Sembra, infatti, che Alessio Vinci, che parla dieci lingue fra cui l’inglese e quella segreta degli assegni circolari, abbia contattato La7 proponendosi per la prossima stagione, ma Stella ha declinato la sua offerta spiegandogli che per ora sono alla ricerca di giornalisti.

Da Il Misfatto, inserto di satira de Il Fatto quotidiano, domenica 19 giugno 2011.

di Stefano Pisani