L’Assemblea Generale dell’Onu ha confermato il segretario generale Ban Ki Moon per un altro quinquennio alla guida del Palazzo di Vetro. I 192 Paesi membri hanno deciso di affidargli un altro mandato, dal 2012 al 2017, senza voto, con un lungo applauso.

Il presidente dell’Assemblea, lo svizzero Joseph Deiss, ha preso la parola dopo l’applauso e ha lodato “la lealtà, la discrezione, la coscienza” di Ban Ki Moon. L’uomo, ex ministro degli esteri della Corea del Sud, è alla guida dell’Organizzazione dal 1 gennaio 2007.

La settimana scorsa il Consiglio di Sicurezza, sempre senza voto, aveva chiesto all’Assemblea di confermarlo per il quinquennio che va dal 1 gennaio 2012 al 31 dicembre 2016.