Botta e risposta tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il pm Fabio De Pasquale che rappresenta l’accusa nell’ambito del processo milanese sui diritti tv. In una pausa del procedimento il premier ha salutato i giudici in camera di consiglio poi, rientrato in aula, ha stretto la mano al magistrato apostrofandolo “lei è quello cattivo”. Pronta la replica di De Pasquale che ha invitato il leader del Pdl a “contenersi”. “Si contenga lei con le accuse”, ha ribattuto Berlusconi, ma “le accuse sono il mio lavoro le battute no”, è stata la controreplica del magistrato.