L’esercito egiziano ha sparato nel pieno centro del Cairo quando alcuni manifestanti hanno cercato di avvicinarsi a uno degli edifici della sicurezza di Stato nei pressi dell’ambasciata degli Stati Uniti. Altri spari sono stati avvertiti nei pressi del ministero dell’Interno.

Numerosi attivisti stanno raccontando su Facebook l’intervento dell’esercito. Alcuni manifestanti raccontano di essere stati minacciati e attaccati da criminali armati e che sarebbero molte le persone che sono state fermate. Uno degli attivisti su Facebook ha chiamato a raccolta i manifestanti, chiedendo loro di spostarsi da Piazza Tahrir verso il ministero dell’Interno, dove sono stati uditi gli altri spari.