keith haring
Fonte: www.haring.com

Quali sono le dieci cose per cui vale la pena vivere? Ve lo abbiamo chiesto attraverso un link presente nella nostra homepage e molti di voi hanno risposto. Alcuni hanno usato una scala di valutazione molto intima e personale, altri hanno fatto riferimento a valori più generali. Al primo posto, in assoluto, i figli sono stati votati più volte e l’amore per il proprio partner, moglie o compagno che sia, detiene il record del maggior numero di menzioni. Segue il cibo, in particolare pizza, vino e cioccolata, e tra le cose che riguardano animali e natura in generale, subito dopo il mare, ci sono i cani. Tra le belle emozioni ridere è la più importante e nell’arte lo sono musica e letteratura.

Non sono rientrati in classifica, pur avendo un punteggio considerevole: i viaggi, il sesso, il lavoro, la vita stessa, lo sport (soprattutto correre, nuotare, andare in bici) e la speranza in un futuro migliore.

Avete nominato Travaglio, il Fatto Quotidiano, la salute, qualcosa in cui credere e in elenco, tra le altre cose, son passati Emergency, Lillo e Greg, la sauna finlandese, le barche di Carlo Sciarelli, Roberto Benigni, Niccolò Ammaniti e Niki Vendola.

Ma ecco le vostre classifiche, con alcune delle risposte in evidenza:

1) La famiglia
(Il sorriso delle mie bambine. Ridere con mio figlio. Litigare con mia figlia. Le chiacchierate intime con mia madre. La nonna. L’orgoglio negli occhi di mia madre)

2) Mangiare e bere
(Il grana padano. Le charlotte caramellate. La birra ghiacciata. Il buon vino. Il vino rosso. Il Barolo. Riuscire a migliorare la ricetta della pizza. Mangiare pane e frutta di stagione)

3) Le espressioni dell’arte
(La musica dei Rolling Stones. Scrivere. Il metal. I film di Jonathan Demme, Michael N. Shyamalan, Brian Singer, Peter Weir e Mario Monicelli. La quarta sinfonia di Brahms)

4) Animali e Natura
(Il rumore del mio mare a giugno. Ascoltare i suoni della natura. La pioggia dopo l’afa. Correre come un pazzo con il tuo cane in una giornata di sole. Vorrei di nuovo i pesci nel mare, le alghe che odiavo da piccolo, la murgia e i funghi Cardoncelli. L’affetto di un cane)

5) L’amore
(Mia moglie. Mio marito. La mia ragazza. L’amore corrisposto. Le mani del mio compagno. Fare l’amore con mia moglie. Imparare ad amare. Gli occhi della tua donna su di te)

6) Le belle emozioni
(Far commuovere qualcuno. Una doccia calda d’inverno. Ridere, ridere di gusto e ridere insieme ad altri. Ridere fino a piangere, ad avere mal di stomaco. Il calore del sole sulla pelle. Quando il traghetto sul Canal Grande gira e di botto vedi il Ponte di Rialto)

7) Gli ideali (Imparare a coltivare la giustizia e il sentimento della magnanimità. La legalità. Una socetà libera democratica ed etica. Avere degli ideali. La libertà di espressione e il Fatto, cui devo molto per non essere mai banale)

8) La fine di Berlusconi
(Andare a San Siro per assistere al trofeo Silvio Berlusconi alla memoria. Liberarci da un presidente del Consiglio che del popolo se ne frega. Vedere B. sconfitto. Veder fuggire Silvio ad Antigua. Silvio Berlusconi intervistato da un nostrano David Frost che stufo di tutto ammette l’illegalità di tutte le sue azioni. Vedere Berlusconi in carcere)

9) Crescere, migliorare, imparare cose nuove
(I limiti: ricercarli, saperli riconoscere, testarli, accettarli, valicarli. La conoscenza pura e fine a se stessa. Conoscere l’origine e il destino dell’Universo. Imparare. Conoscere questo mondo)

10) L’amicizia (L’affetto incondizionato di un’amica. Avere amici che sanno dirti la verità anche quando fa male. Condividere la vita con dei buoni amici. Le risate con gli amici mentre si canta “bunga bunga” di Elio. Le cene con le amiche a parlar male degli uomini)

Tra le liste inviate, quella di Toni può far bene da esempio:

1) Un progetto in cui credi
2) un figlio che cresce
3) la pasta col nero
4) il tuo cane che ti aspetta dietro al cancello
5) occhi della tua donna su di te
6) una parola che ti emoziona
7) una parola che ti stupisce
8) il silenzio che teneramente ti avvolge
9) uno scroscio di risa che ti coinvolge
10) la stessa vita che ti sospinge

oppure quella di Martina, che ha così riassunto la sua top ten:

1) Il crepuscolo in Piazza del Campo a Siena
2) Il silenzio del Parco degli Aranci a Roma
3) Quando il traghetto sul Canal Grande gira e di botto vedi il Ponte di Rialto
4) Il chiostro del Mosteiro dos Jeronimos a Lisbona
5) Il monologo del naso in Cyrano de Bergerac
6) La grattachecca
7) L’introduzione strumentale dello Stabat Mater di Pergolesi
8) Staromenske Namesti e Màla Strana a Praga
9) Gli album fotografici dei nonni
10) Il Concerto per pianoforte e orchestra op. 54 di Shumann

L’immagine è tratta da www.haring.com