Continua la saga di Berlusconi dopo che una mattina si è kafkianamente svegliato trasformato nel suo pene. Il suo fido aiutante, il natural born slave Sandro Bondi, cerca in tutti i modi di tenere all’oscuro il Capo. Ma nuove nubi si addensano sul destino del premier

Per la vignetta intera clicca qui