Due esplosioni quasi simultanee a distanza di 200 metri una dall’altra hanno scosso il centro di Stoccolma. Una persona è rimasta uccisa e altre due sono ferite.

Secondo le prime ricostruzioni, le esplosioni sono avvenute in due macchine. La prima vettura è saltata in aria alle 16:52 all’incrocio tra Olof Palme Street e Queen Street. La seconda esplosione, anche questa in un’automobile, è avvenuta a Byggargatan alle 17:05. Secondo il sito online della tv svedese che cita testimoni oculari, la seconda esplosione potrebbe essere avvenuta all’interno di un negozio. Secondo le stesse fonti, accanto al cadavere, rinvenuto a circa 300 metri di distanza dall’auto esplosa in via Olof Palme, vicino a Drottningagatan (la via della regina), la strada pedonale più famosa della capitale svedese, la polizia ha trovato una borsa contenente chiodi.

Centinaia di persone affollavano la zona per gli acquisti natalizi. Alcuni testimoni hanno raccontato di aver udito “un forte scoppio” e di aver sentito odore di polvere da sparo.

Un portavoce della polizia, Petra Sjolandero, ha detto che le esplosioni potrebbero essere state causate da bombole di gas, ma sono in corso accertamenti.