Maxi operazione antiriciclaggio a Roma. Undici persone sono state arrestate per usura, riciclaggio di denaro, millantato credito, estorsione e truffa in un’operazione della squadra mobile che ha visto coinvolti 200 agenti. Tra gli arrestati anche due noti professionisti un avvocato e un commercialista, accusati rispettivamente di millantato credito e riciclaggio, ma anche esponenti della banda della Magliana e della criminalità organizzata romana e napoletana. L’operazione disposta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma e denominata ‘Il gioco e’ fatto’ è durata per ore.

La banda sgominata la scorsa notte a Roma simulava conoscenze nel tribunale della Capitale e proprio grazie alla complicità dell’avvocato e del commercialista proponeva affari “d’oro” ai truffati. Una delle vittime, secondo quanto accertato dalla polizia, era addirittura convinta di aver acquistato la casa del noto calciatore ex romanista Cafù e di aver acquisito una partecipazione ai magazzini Coin di via Cola di Rienzo a Roma. Altre vittime del giro di usura sono state invece minacciate armi in pugno e costrette a pagare cifre vertiginose. Per gli investigatori è stato difficile penetrare la riservatezza e la vergogna delle vittime dopo che si erano rese conto di essere state raggirate.