Forse a causa del clima esarcebato dalla contestazione a Bonanni (compresa sedia o sedie lanciate da ultra-bonannisti) noi del comitato “Non Grattiamo il Cielo di Torino” abbiamo passato una serata difficile ieri sera mercoledì alla Festa del Pd.

Oltre a partecipare al dibattito La Colata al quale Fuksas non si è presentato (senza dare spiegazioni, per cui pensiamo davvero che temeva la contestazione) volevamo far notare la contraddizione del Pd che da un lato in generale si dichiara a favore di paesaggio e territorio e poi con Chiamparino e il Pd in Comune autorizza megagrattacieli come questo.

Fino ad arrivare davanti allo stand del dibattito abbiamo distribuito alcune cartoline senza problemi e senza reazioni. Poi è arrivata la “Sicurezza ” del Pd che ha impedito la distribuzione di altre cartoline (potevamo solo all’interno del tendone del dibattito).

Tralasciando una quantità di dettagli secondari (striscione o no, cartelli o no) dobbiamo confessare che non avevamo pensato bene al problema se la cartolina fosse distribuibile nella Festa. Forse ingenuamente pensavamo che non fosse un problema. Le contestazioni che tanto clamore han suscitato erano per l’appunto rumorose, cioè si emettevano alte grida o fischi. La nostra è silenziosa, solo offriamo cose da vedere o leggere.

Abbiamo avanzato 700 cartoline, pagate con sforzo. Ora la domanda a cui non sappiamo rispondere è: è giusto, è ammissibile, è il caso che andiamo a distribuirle alla Festa del Pd a cui erano destinate?

In punta di diritto come è la questione? Probabilmente la polizia ha il diritto di disporre che noi NON distribuiamo nella festa se il materiale viene ritenuto in qualche misura provocatorio dai responsabili della Festa. In tal caso l’impedirci di distribuirlo sarebbe una misura per prevenire incidenti. A noi non sembra che questa cartolina possa provocare il minimo tafferuglio, ma magari sbagliamo.
Magari è giusto che il Pd decida che non la possiamo distribuire tra i viali (anche se non sono viali privati).
In tal caso la potremmo distribuire solo a distanza (quale?). O magari è più saggio e liberale che ce la lascino distribuire.
Come Comitato noi non siamo contro nessun partito e non abbiamo una posizione sul tema della libertà assoluta o meno di volantinaggio.

A noi interessa solo che si rivedano i progetti di grattacielo e “non si gratti il cielo” di Torino. E che intanto si richiami l’attenzione sul problema.
Chiediamo a chi ha esperienza e competenza – e innanzitutto ai dirigenti del PD: cosa facciamo?
Possiamo portarli alla Festa o no?
Ecco le cartoline da vedere prima di rispondere nei commenti.

http://www.nongrattiamoilcielo.org/docs/PAESAGGIO-front.jpg

http://www.nongrattiamoilcielo.org/docs/PAESAGGIO-back.jpg

di Paolo Hutter