Ho letto l’articolo de Il Fatto di ieri nel quale si torna a parlare dell’acquisto della casa in cui vivo. Il tema su cui è costruito l’intero pezzo riguarda una presunta irregolarità fiscale che – in ogni caso- non avrebbe alcuna rilevanza penale. L’episodio in questione risale a circa otto anni fa, e avvenne in una fase di avvicendamento dei consulenti che seguivano la mia attività; suppongo sia questa la causa del disguido. In queste ore sto verificando se davvero le persone che mi aiutavano nelle questioni amministrative possono in qualche modo avermi indotto in errore. Errore di cui , comunque, mi assumerei ogni responsabilità. Come si vede, rispondo con serenità e trasparenza sul tema posto. Con la stessa serenità e con la dovuta fermezza, sottolineo che c’è un limite alla polemica politica e al sacrosanto diritto di critica e di cronaca. Quando il limite si varca – come è avvenuto nei pezzi offensivi e scandalistici costruiti contro di me – le persone perbene devono difendere la propria onorabilità. Per questo ho dato mandato ai miei legali di procedere nei riguardi de Il Fatto.

Renata Polverini

*****

La candidata PDL ammette l’evasione di Marco Lillo
Renata Polverini, tra mille distinguo. alla fine ammette quello che Il Fatto Quotidiano ha scritto ieri: il candidato presidente della Regione Lazio del Pdl è un evasore fiscale. (leggi tutto)