“Monitorare la presenza dei cittadini extracomunitari nei campi di accoglienza”. A chiederlo con una lettera inviata ai Prefetti e ai Questori delle zone interessate dal sisma è Fabio Rainieri, parlamentare parmigiano della Lega Nord e segretario nazionale del Carroccio per l’Emilia.

“Il monitoraggio va a sostegno della popolazione colpita dal terremoto per verificare che i presenti negli spazi messi a disposizione dalla Protezione Civile siano esclusivamente quelli che lavoravano sul territorio e che vivevano nei comuni colpiti dal terremoto prima che l’evento sismico si verificasse”.

“In un momento particolare come quello che le nostre terre stanno vivendo è doveroso – secondo Rainieri – evitare che extracomunitari irregolari provenienti da altre parti del Paese possano cercare di trarre beneficio personale dal dramma che ha colpito l’Emilia facendosi registrare tra i presenti nei campi e godendo così di eventuali stanziamenti previsti dal governo centrale, dalla Regione e dalle istituzioni preposte”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Terremoto, le scuole di Mirandola: solo orali per gli esami di terza media e maturità

prev
Articolo Successivo

Terremoto, imprenditori senza azienda. “Ma non ce ne andiamo” (video)

next