Il presidente catalano Carles Puigdemont ha fatto ingresso nell’emiciclo del Parlamento di Barcellona. Sta iniziando la seduta sul processo di indipendenza catalana dopo un ritardo di più di un’ora. “Sono qui dopo il risultato del referendum del primo ottobre per spiegare le conseguenze politiche che ne derivano – ha detto -. La Catalogna è un affare europeo. E’ un momento critico e serio e dobbiamo prenderci le nostre responsabilità per eliminare la tensione e non incrementarla”.

La Catalogna è stata umiliata quando ha tentato di modificare il suo statuto “rispettando la Costituzione”. Ha detto ancora il presidente catalano, ricordando il testo di modifica dello statuto “tagliato” e “modificato” per due volte, tanto da diventare “irriconoscibile”. Il risultato è stata “un’umiliazione”