E’ morto a 92 anni a Camogli Piero Ottone, giornalista, ex direttore del Corriere della Sera ed editorialista di Repubblica. Ne dà notizia sul suo profilo twitter l’ex direttore di Repubblica Ezio Mauro: “Ciao a Piero Ottone, lo stile nel giornalismo e nella vita”.

Il suo vero nome era Pier Leone Mignanego. Genovese, negli anni Cinquanta è stato corrispondente da Mosca del quotidiano di via Solferino e dal 1968 ha diretto il Secolo XIX. Nel 1972 fu chiamato da Giulia Maria Crespi a prendere le redini del Corsera al posto di Giovanni Spadolini. Fu allora che andrò in scena lo scontro con Indro Montanelli, contrario alla “svolta a sinistra” impressa al quotidiano storicamente borghese. Nel 1973 Montanelli fu licenziato e molti giornalisti lo seguirono dando le dimissioni: l’anno dopo fondò il Giornale Nuovo.

Dopo la cessione del Corriere a Rizzoli, Ottone rimase alla direzione. Si dimise nel 1977 passando alla Mondadori come direttore generale. In seguito entrò nel cda di Repubblica, continuando a scrivere come editorialista e tenendo una rubrica fissa sul Venerdì.