Prima la lite in mezzo alla strada, poi è salito in auto e ha investito la moglie. E’ accaduto il 31 dicembre ad Artena, in provincia di Roma, dove un uomo di 48 anni originario di Napoli, dopo aver travolto la 40enne è fuggito a bordo della vettura e ha tentato di suicidarsi. E’ stato soccorso dai carabinieri che nel frattempo sono riusciti a rintracciarlo. Ora l”uomo è piantonato in ospedale a Colleferro, mentre la 40enne, originaria del Napoletano, è ricoverata all’ospedale Tor Vergata in condizioni gravi ma non in pericolo di vita.

Tutto è accaduto intorno alle 17. Dopo la discussione, forse per motivi di gelosia, l’uomo è montato in auto e ha travolto la donna per poi scappare. La vittima ha riportato delle gravi lesioni multiple, anche se ora sarebbe fuori pericolo e le sue condizioni stabili. I carabinieri di Artena, con l’ausilio dei colleghi di Valmontone, hanno dato il via alle indagini per rintracciare l’uomo che, anche grazie alla localizzazione del cellulare, è stato trovato in via Gramsci. Il 48enne, si apprende dai militari, si trovava nell’auto e perdeva molto sangue perché aveva tentato il suicidio con delle ferite al collo e ai polsi. Subito soccorso, è stato trasportato all’ospedale di Colleferro: si trova in stato di fermo per tentato omicidio ed è piantonato in ospedale.