Voli cancellati e migliaia di passeggeri in attesa. La protesta di Black lives matter al City airport di Londra di certo non è passata inosservata. E’ successo martedì mattina alle 5.40 ora locale, quando nove persone sono riuscite ad eludere i controlli e raggiungere la pista dove hanno montato un grande treppiede di legno a cui si sono incatenati per protestare contro il “razzismo climatico” del Regno Unito. I manifestanti sono arrivati alla pista con un canotto gonfiabile, attraverso il canale che delimita la pista. La polizia ha cercato di trattare con i manifestanti, facendo aumentare l’irritazione dei passeggeri in attesa all’interno dello scalo cittadino.  Ci sono volute sei ore per riprendere il controllo della pista e far tornare la situazione alla normalità. Sette manifestanti sono stati arrestati, solo due di loro hanno infatti deciso di togliersi autonomamente le catene e assecondare le richieste di Scotland Yard.