Mentre il livello delle acque continua a salire a causa delle incessanti piogge che hanno colpito la Francia, gli esperti tendono ad escludere una piena simile a quella che allagò la capitale nel 1910, quando la Senna raggiunse il picco di 8,62 metri nei pressi del Ponte di Austerlitz a Parigi. Era il 28 gennaio, e ci vollero 35 giorni prima che le acque si ritirassero. 20mila edifici e altrettante cantine sono colpite nella capitale, mentre la periferia registra oltre 30mila abitazioni allagate. A causa delle acque reflue di pozzi neri non collegati alla rete fognaria, l’acqua che invade la città è inquinata, e presto scoppiano casi di tifo e scarlattina. I danni ammontarono a 400 milioni di franchi-oro, l’equivalente di 1,6 miliardi di euro, ai quali si aggiunsero altri 50 milioni distribuiti per i soccorsi. Il video, nel quale sono montate immagini originali dell’epoca, è stato pubblicato su youtube dal canale keulfortes