Due impiegati dell’ufficio servizi demografici della I municipalità del Comune di Napoli (Chiaia, Posillipo, San Ferdinando) sono stati sospesi dal servizio e denunciati per concussione, tentativo di truffa aggravata, violenza sessuale ed induzione indebita a dare o promettere utilità a danno di alcuni immigrati. Secondo quanto emerso dalle indagini dei Carabinieri i due, tra giugno ed agosto del 2015, avrebbero costretto alcuni immigrati a pagare somme di denaro e ad offrire loro consumazioni al bar, cornetti e caffè, in cambio di atti dovuti come il rilascio di documenti. Uno degli immigrati era stato raggirato con la richiesta di denaro per l’ acquisto di marche da bollo ed una donna era stata costretta a subire abbracci e un bacio nonostante il rifiuto e i tentativi della donna di respingere il molestatore