Hamad bin Jassim Al-Thani, sceicco del Qatar, ha acquistato dai liquidatori del gruppo Acqua Marcia ex cassaforte di Francesco Bellavista Caltagirone lo storico albergo cinque stelle San Domenico di Taormina. La valutazione per l’ex monastero dei frati domenicani, uno degli hotel più famosi della Sicilia, è di 52,5 milioni. Il prezzo, scrive il quotidiano La Sicilia, comprende la gestione.

Al termine della seconda gara, che si è chiusa il 18 dicembre scorso, il San Domenico è stato l’unico dei sei alberghi storici di Acqua Marcia, in liquidazione, per il quale i 15 investitori che erano stati ammessi alla data room hanno presentato offerte. Le altre cinque strutture sono il Des Etrangers di Siracusa, l’Excelsior di Catania, le Palme, l’Excelsior e Villa Igiea di Palermo.

Nonostante quella di 52,5 milioni sia risultata di gran lunga la più alta, il vincitore non è ancora stato ufficializzato perché il bando pubblicato dalla holding prevedeva che la procedura di concordato sarebbe stata vincolata ad un’offerta non inferiore a 53,377 milioni di euro. La questione dovrà essere definita entro il 31 marzo prossimo. Ma in sostanza, scrive il quotidiano, manca soltanto l’annuncio, anche perché 52,5 milioni di euro è un “prezzo subordinato”, vincolante per i soli offerenti, e vicino alla richiesta.