Una valanga nella zona montuosa del Wattener Lizum, in Austria, ha provocato almeno cinque morti. Secondo la tv austriaca Orf l’enorme slavina si è staccata intorno alle 12 sulla forcella Junsjoch, sulle catene montuose nei pressi di Innsbruck, in Tirolo, e ha travolto due comitive di scialpinisti. I turisti, tutti proveniente dalla Repubblica ceca, stavano scalando un lungo pendio per raggiungere il rifugio Lizumer Hütte, quando sono stati sorpresi dalla neve.

Diciotto persone in tutto sono rimaste coinvolte nella valanga: alcune “sono già state localizzate e liberate” ha detto il comandante della polizia della cittadina austriaca Gerhard Niederwieser, senza però dare informazioni sulle loro condizioni. Alcuni elicotteri sorvolano la zona mentre sul posto i soccorritori hanno localizzato sotto la neve segnali della possibile presenza di altre persone, ma si dovrà spalare per alcuni metri per averne conferma. Il distaccamento dell’ingente quantità di neve è stato provocato dall’aumento della temperatura che nel corso della giornata ha causato diverse valanghe, tutte di dimensioni ridotte rispetto a quella che ha travolto le due comitive di scialpinisti.