Guidava ubriaco e sotto effetto di stupefacenti. Così un ecuadoriano 35enne residente a Marassi, quartiere di Genova, ha perso il controllo dell’auto, una Fiat Stilo, e ha investito un pedone. La vittima, Giuseppe Buttaro, un ex finanziere di 59 anni di Albisola, provincia di Savona, si trovava alla fermata dell’autobus quando la vettura è finita sul marciapiede, uccidendolo.

L’incidente è avvenuto domenica mattina (24 gennaio) poco dopo le 11 in via Canepari a Certosa, nella periferia del capoluogo ligure. L’uomo alla guida, Jorge Wilson Valverde Cevallos, è stato fermato dalla polizia municipale: è accusato di omicidio colposo e guida in stato di alterazione ed è stato trasferito nel carcere di Marassi. Le analisi cliniche a cui è stato sottoposto in ospedale hanno rivelato che nel suo sangue c’era oltre il triplo di alcool previsto dalla legge, 180 contro 50, e tracce di cocaina.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti l’uomo stava tornando verso casa alle 11 del mattino, dopo una notte passata a una festa a base di birra e coca: al momento dell’incidente le sue condizioni psicofisiche erano visibilmente precarie, come hanno raccontato i testimoni che hanno assistito allo scontro e lanciato l’allarme. L’ecuadoriano, nato a Guayaquil, è residente in via Rossini, strada nella periferia di Genova, non lontano dal luogo dell’incidente l’incidente.