“Ho bisogno di tornare a casa”. Piange Veronica Panarello, vicino al suo legale, l’avvocato Francesco Villardita, durante il sopralluogo al canalone di pochi giorni fa con la polizia alla ricerca dello zainetto del figlio Loris Stival (8 anni) trovato cadavere nella zona e per il quale viene lei accusata di omicidio. Le telecamere della polizia scientifica hanno ripreso la donna dentro la vettura. Il penalista le chiede “ci sarà un perché”, e lei tra le lacrime risponde: “Mi livai a vita da sula…” (“mi sono tolta la vita da sola…”). Il video è tra gli atti d’accusa alla donna imputata per l’uccisione del piccolo (video dell’Ansa)