MEGLIO TONY CHE MAI L’editoriale Di Marco Travaglio

Tony Blair, sterminatore della sinistra inglese e anche di quella italiana per interposti D’Alema, B. e Renzi, chiede scusa. L’attacco del 20 marzo 2003 all’Iraq – ammette con appena 12 anni di ritardo in un’intervista alla Cnn – fu un tragico “errore di pianificazione e di valutazione”, dovuto a rapporti di intelligence “sbagliati” e alla previsione sballata di “ciò che sarebbe accaduto una volta rimosso il regime” di Saddam Hussein: cioè la guerra civile fra gli sciiti andati al potere e i sunniti che, emarginati e umiliati, si sono presi la rivincita fondando l’Isis”.

IL GOVERNO BOMBARDA IL FISCO – A RISCHIO LA DIRETTRICE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE ORLANDI

«Nel governo qualcuno vuole che io faccia un passo indietro, mi pare evidente. Ma sono tranquilla. E resto al mio posto». Così la Orlandi, dopo l’invito a dimettersi – a nome del governo – da parte del sottosegretario all’Economia Zanetti. Poi la retromarcia di Padoan: “Abbiamo fiducia nella direttrice dell’Agenzia delle Entrate”, però – rimarca il ministro –  c’è un “cambio radicale nella nostra strategia” alla lotta contro l’evasione”. Di Carlo Di Foggia

NUOVO REGALO DI RENZI PER LA PHILIP MORRIS

La volpe nel pollaio. La commissione Affari Sociali alla Camera è pronta ad affidare a al colosso americano del tabacco il sistema di tranciabilità anti- contrabbando. Esattamente ciò che l’Oms ha raccomandato (ai governi) di non fare. Il rischio? Controlli allentati sull’evasione dell’ Iva, e sigarette in sconto per i consumatori. Di Giorgio Meletti

I CADUTI DEL GIGLIO MAGICO: FUGA DI MASSA DA MATTEO

Nemici come prima. Sergio Chiamparino, Andrea Orlando, Piero Fassino, Matteo Richetti, Graziano Delrio, Michele Emiliano. Ecco una parte della lista dei “nuovi” avversari del premier. Di Wanda Marra

CONTI PUBBLICI – LA MANOVRA SALE A 31,6 MILIARDI MA AUMENTANO ANCHE I BUCHI

La finanziaria arriva in Parlamento ed è già a corto di risorse. Dalle tabelle, alle misure del governo mancano coperture per oltre 17 miliardi di euro. E il capitolo spending review? Ci sono quasi solo tagli lineari: il più grosso (800 milioni) al Fondo taglia-tasse. Di Marco Palombi

MARINO, RESISTI: FALLO PER LA DEMOCRAZIA Il commento di Antonio Padellaro

“Su Ignazio Marino sindaco di Roma si può pensare tutto il male possibile: che sia stato gravemente inefficiente e troppo assente, che abbia chiuso un occhio o forse entrambi su Mafia Capitale, che sui famosi scontrini non l’abbia raccontata giusta. Anche il comizio di domenica scorsa davanti ai tanti fedelissimi raccolti in piazza del Campidoglio può essere visto come l’ennesima esibizione di un personaggio che non rinuncia alla luce dei riflettori (e delle tv) e che intende vendere cara la pelle nella guerra che gli ha scatenato contro il Pd”.

MARINO CHIAMA BERSANI E CERCA IL SOSTEGNO DELLA MINORANZA

Il primo cittadino (forse) uscente della Capitale telefona all’ex segretario Pd per chiedere il sostegno della minoranza del partito alla sua battaglia. Bersani gli lascia spazio, purché la vicenda rimanga dentro le mura della città e non entri nel terreno di gioco della politica nazionale. Di Luca De Carolis

BUCO NERO RAI, CAMPO DALL’ORTO: 12 MESI DI APPALTI SENZA CONTROLLO 

“Dagli ultimi mesi del 2014 all’estate del 2015, sotto la gestione di Luigi Gubitosi, la Rai ha smesso di indagare sugli appalti e i contratti di un’azienda che fattura oltre 2,5 miliardi di euro. Viale Mazzini dispone di uno strumento di controllo interno che si chiama “audit”, e per quasi dodici mesi è stato disattivato. Ancora non sono chiari i motivi, ma Campo Dall’Orto prende le distanze dal predecessore. Non si fida del lavoro svolto in passato e vuole introdurre il suo metodo”. Di Carlo Tecce e Valeria Pacelli

L’OMS METTE LA CARNE NELLA LISTA NERA DELLE SOSTANZE CANCEROGENE

Una rivoluzione nelle abitudini dei consumatori, una batosta enorme per i produttori. La decisione dell’Organizzazione mondiale della Sanità preannuncia uno stravolgimento nelle abitudini alimentari di tutto il pianeta. Per l’istituto sono considerate dannose per l’organismo, similmente – anche se molto meno – del fumo e dell’alcol, le carni lavorate e “probabilmente” anche quelle rosse. Gli oncologi: “Nessun allarmismo”. Di Luca Carra

ARGENTINA – ALTRO CHE EVITA, L’EROINA DI CAMBIEMOS È MARIA VIDAL

Outsider d’oltreoceano. La conservatrice Maria Eugenia Vidal sarà la nuova governatrice di Buenos Aires. Cresciuta nell’università cattolica. Entra in politica dopo la militanza generosa nei comitati antipovertà. Ora, dopo aver sconfitto il favorito candidato dell’ex presidente Kirchner, sale alla guida della capitale. Di Maurizio Chierici

L’INTERVISTA A GIOVANNI PACHINO – “IN ITALIA CI  SONO OTTIMI NARRATORI MA SONO QUASI SCONOSCIUTI”

Secondo il critico abbiamo autori bravissimi che però non riescono a raggiungere il grande pubblico. Di Silvia Truzzi

LA SCRITTRICE ERICA JONG: “LE NOSTRE BATTAGLIE DEGLI ANNI SETTANTA NON SONO MAI MORTE”

L’autrice di “Paura di volare” è in Italia per presentare il nuovo libro Donna felicemente sposata cerca uomo felicemente sposato. La Jong: “Le donne sono ancora in pericolo, dobbiamo combattere per i diritti delle arabe”. Di Francesco Musolino