DENIS MUSK L’editoriale di Marco Travaglio
“Mentre noi scriviamo e voi leggete, Denis Verdini è indaffarato in frenetici conciliaboli tra ristoranti, bar e un ufficetto nel centro di Roma, dove riceve vorticosamente parlamentari forzisti (soprattutto senatori, i più richiesti) per convincerli a passare con lui, cioè nel suo movimento “Ala” che, se tutto va bene, diventerà presto un gruppo autonomo alla Camera e al Senato”.

RITORNA IL PONTE SULLO STRETTO: IL GOVERNO APRE ALL’IPOTESI DI ALFANO
Vecchi tormentoni. Il colpo di scena arriva nell’aula della Camera. Il sottosegretario Pd alle infrastrutture, Umberto Del Basso De Caro riporta in vita l’opera che per anni è stata il simbolo delle battaglie più dure della sinistra nei confronti della politica del centro destra di Berlusconi. Poi specifica: solo “come infrastruttura ferroviaria”. Ma è già un inizio. Di Giorgio Meletti

LA POLEMICA – INVESTIMENTI SECONDO L’ARBITRIO DEL PRINCIPE PER SPRECARE MILIARDI
Infrastrutture del “vecchio” millennio. Per giustificare le grandi opere si dice sempre che “ce lo chiede l’Europa”. Ma i piani europei sono solo la somma di quelli nazionali decisi in base alle esigenze della politica. Marco Ponti, Stefano Moroni e Francesco Ramella

L’INTERVISTA- IL NUMERO UNO DELL’ANAS: “È UN’OPERA SENZA SENSO, CI SONO BEN ALTRE PRIORITÀ”
Altro che ponte. Il nuovo presidente dell’Anas, Gianni Armani bacchetta il governo e gli ricorda quali sono le opere urgenti da portare a termine. Tra tutte la Salerno-Reggio, “ma al risparmio”. E poi “la manutenzione della rete stradale esistente e il completamento delle opere lasciate a metà ”. Di Daniele Martini

OSTRUZIONISMO SULLA RIFORMA DEL SENATO: GRASSO RIFIUTA 72 MILIONI DI EMENDAMENTI
“Irricevibili”. Così si è espresso il presidente della Camera sulle proposte di modifica del ddl Boschi, giudicando “incalcolabile” il tempo per un’eventuale votazione. Ne restano 383 mila. Intanto monta la polemica delle opposizioni. Per il M5s così si crea “un precedente”, per Fi è “regime”, per Calderoli della Lega: il metodo del numero uno di palazzo Madama è quello del “Marchese del Grillo”. Di Paola Zanca

RIMASUGLI – GLI USA HANNO TENUTO LA GRECIA NELL’EURO. PROVE E MOVENTE La rubrica di Marco Palombi
“Ieri Ekathimerini ha svelato uno di quei retroscena capaci di dare un senso a tutta una vicenda, in questo caso al comportamento di Alexis Tsipras durante il 2015. Il quotidiano, infatti, è venuto in possesso di un telegramma segreto inviato dall’ambasciatore greco a Washington ad Atene il 16 luglio – a tre giorni dall’accordo tra Grecia e Troika che aveva sbugiardato il referendum del 5 luglio – in cui si ricostruisce il ruolo avuto dagli Stati Uniti nella vicenda attraverso contatti “frequenti e intensi” col governo Tsipras”.

ONU: ECCO A COSA SERVIVANO I  7 GIORNALISTI RAI AL SEGUITO DI RENZI
Visita di gruppo. Cinque inviati, uno per ogni testata: più due corrispondenti già presenti sul posto. La squadra di giornalisti Rai al seguito del Premier ricorda i tempi migliori delle elargizioni pubbliche. Ma anche in tempi di spending review, all’azienda di Viale mazzini non si nega niente. Di Carlo Tecce

PARLA IL CENSORE, MICHELE ANZALDI (Pd): “Rai3, Berlinguer e Vianello devono andare a casa”, l’intervista di Antonello Caporale 

ALTRO CHE CENSURA, PER GIANNINI E IACONA E’ PRONTO IL  LANCIAFIAMME 
Il commento di Alessandro Robecchi

VOLKSWAGEN, ALLARME BANKITALIA: POSSIBILE IMPATTO SU RIPRESA
Effetto domino. Lo scandalo emissioni rischia di portare una nuova tempesta nei mercati finanziari, e dunque nell’economia del Bel paese. E’ quanto afferma la Banca d’Italia, che avverte riguardo a possibili ripercussioni su tutto il “settore dell’auto e sulle aspettative degli investitori e dei consumatori”. Di Salvatore Cannavò

ESCLUSIVA – MARIELA-HILLARY: COLLOQUI ALL’OMBRA DI RAÙL E OBAMA
Il colloquio privato che si cela dietro la recente stretta di mano tra Obama e Raul Castro all’Onu è di quelli che potrebbero far scrivere i giornali per settimane. Hillary Clinton, candidata alla Casa Bianca il prossimo anno, e Mariela Castro, erede di Raul e Fidel, si sono incontrate per parlare di diritti umani e definire i futuri rapporti tra Usa e Cuba. Il reportage di Diego Lopez.

BITONCI: LO SCERIFFO LEGHISTA BLINDA PADOVA PER PRENDERSI TUTTO IL VENETO
Dall’ordinanza anti-ebola allo stop al kebab, dai parchi vietati agli adulti, alle multe per l’arte di strada e l’accattonaggio. Massimo Bitonci, sindaco di Padova ed esponente di primo piano della Lega Nord, usa il pugno di ferro contro gli immigrati e chi disturba l’ordine pubblico. In compenso, però, il sindaco leghista tollera l’antenna ecomostro. Di Eleonora Bujatti

REPORTAGE – POLITICO.EU, L’INTRECCIO TRA FUTURO DELLE NEWS E LOBBY EUROPEE
L’esperimento digitale. Il giornale dei palazzi di Washington è arrivato a Bruxelles in primavera e ora lancia i nuovi servizi a pagamento. Indipendente, ma sponsorizzato da Google e General Electric. Di Virginia Della Sala

DEF, TUTTE LE FALLE NEI CONTI DI RENZI
Matteo Renzi alla Camera per rispondere al question time per rispondere sulle “prossime iniziative del governo finalizzate a rafforzare la ripresa economica ed occupazionale”. I tecnici delle Camere, la Corte dei conti, l’Ufficio parlamentare di bilancio e Bankitalia sollevano però numerosi dubbi: dalle stime di crescita alle clausole di salvaguardia, fino alla promessa dell’abolizione della Tasi. Stefano Feltri

È IL MONDAZZOLI DAY:RIZZOLI VENDE, MA NON COPRE I DEBITI
Il grande giorno per Mondadori è arrivato. L’affare da 132,5 i milioni, con cui dovrebbe chiudersi la trattativa per i marchi Rizzoli, Marsilio, Sonzogno, Bompiani e Fabbri, porterà la casa editrice dei Berlusconi ad occupare il 35% del mercato editoriale italiano. Il debutto? L’8 ottobre la biografia di B. di Alan Freedman. Silvia Truzzi

I “RIFORMATORI” SORDI ALL’ASSALTO Il commento di Roberta De Monticelli
“Gentile Ministra, non sono che una cittadina priva di competenze specifiche in materia costituzionale: che ha solo, come tutti, il dovere di conoscere e rispettare il patto fondamentale che ci lega gli uni agli altri attraverso l’assunzione dei nostri doveri e dei nostri diritti, la Costituzione”.

ESCLUSIVA – LA SAGRA DEI MILLE FESTIVAL
“l tempo in cui i festival cinematografici e letterari e i loro affini e collaterali avevano un significato attivo e propositivo è finito da tempo”. In anteprima, sul Fatto un articolo di Goffredo Fofi che uscirà sul numero di ottobre 2015 de “Lo Straniero”, mensile di arte, cultura, scienza e società diretta dallo stesso Fofi.

L’INTERVISTA A LUZ: DEVO USCIRE DA CHARLIE PER TORNARE A STUPIRE
Il libro del disegnatore: “Dopo la strage di gennaio tutto ciò che farò sarà conseguenza di quel cambiamento”. Una delle matite principali di Charlie Hebdo racconta “Catarsi”, il libro in uscita da qualche giorno nelle librerie italiane. “Ho disegnato un reportage dentro la mia psiche”, ha spiegato l’autore nell’intervista rilasciata a Michele R. Serra.

LE RECENSIONI – QUEI SETTE OMICIDI NELLA GIAMAICA DEL DOPO “CANTANTE”
La rivelazione. Tutto ruota attorno al fallito attentato a Bob Marley. E’ Il romanzo di Marlon James, entrato di diritto nella corsa per il Man Booker Prize. Ce ne parla Caterina Soffici