L’ha aggredita all’uscita della scuola perché portava un crocifisso al collo. Il 14 maggio un ragazzino di origine africana si è scagliato contro una coetanea di 12 anni appena fuori da un istituto di Terni. La ragazza sarebbe stata raggiunta da un colpo violento che le ha provocato una contusione toracica guaribile in 20 giorni. La dodicenne ha raccontato ai carabinieri che il ragazzino, suo compagno di classe, l’aveva già presa di mira nei giorni precedenti con insulti e offese proprio per via del crocifisso.

È stata la madre della studentessa a bloccare il giovane, che ha poi riferito alle forze dell’ordine di avere compiuto il gesto a causa del crocifisso. Nei confronti del coetaneo dell’aggredita  non sono stati presi provvedimenti da parte dei militari, in quanto non imputabile.

Lo studente vive da diversi anni a Terni con la famiglia, che non solo è regolarmente presente in città ma è anche ben integrata con il tessuto sociale. Sul fatto indagano i carabinieri di Terni.