Centinaia di persone hanno partecipato ad Altichiero, frazione di Padova, ai funerali di Domenico Maurantonio. Lo studente di 19 anni del liceo ‘Ippolito Nievo‘ è morto domenica mattina dopo la caduta dal quinto piano di un hotel di Milano durante una gita all’Expo. Ma le cause della morte, dopo l’esclusione della ipotesi del suicidio, non sono ancora chiare. C’è chi parla di uno scherzo o di una goliardata tra compagni finita male, ma gli investigatori non si sbilanciano. “Per tutte le domande che hanno accompagnato questi giorni, se tutta la verità che poteva uscire, è uscita, bene“, ha detto durante l’omelia il parroco della chiesa di Altichiero, don Lorenzo Parolin. Davanti a lui i compagni di classe del giovane. “Ma se ce n’è ancora di nascosta sotto il magone e le paure, beh auguriamoci che la si lasci uscire al sole, per quanto male possa fare, perché senza verità, lo sappiamo, non si può costruire la propria vita, senza verità non c’è futuro. La verità ci rende liberi ci ha detto Gesù”  di David Marceddu e Giulia Zaccariello