Duro attacco del presidente dell’Anm, Rodolfo Sabelli, alla commemorazione per le tre vittime al tribunale di Milano. “Fatti tragici che hanno un valore direttamente simbolico, perché rappresentano – dichiara il magistrato -, la solitudine in cui tante volte è stata lasciata la giustizia”. Per Sabelli la sparatoria di ieri è il frutto anche di “troppe tensioni che si raccolgono sulla giustizia”, ma anche della “troppa rabbia che si genera su chi esercita la giurisdizione”. Mentre il presidente della Corte d’Appello, Giovanni Canzio, invita alla conciliazione: “Non è il tempo delle polemiche né delle rivendicazioni sindacali”  di Francesca Martelli