/ /

Land Rover Defender, a fine 2015 addio alla regina del fuoristrada – Fotogallery

di | 8 gennaio 2015
Land Rover Defender, a fine 2015 addio alla regina del fuoristrada – Fotogallery
Auto & moto

La leggenda narra che tutto nacque lì, nella Red Wharf Bay di Anglesey, in Galles. Nel 1947 l'allora direttore dell'ingegneria Rover Maurice Wilks tracciò sulla sabbia il primo bozzetto di quella che poi divenne la Defender: un'auto che potesse affrontare senza problemi lo sterrato e che fosse resistente abbastanza da servire anche da trattore leggero. Dopo ben 68 anni di carriera, a fine 2015 il modello andrà in pensione. La Land Rover si prepara a rendere omaggio alla progenitrice di tutte le Suv e fuoristrada con un intero anno di celebrazioni, prima fra tutte quella del luogo di nascita: trascinando degli aratri nella sabbia della Red Wharf Bay, sei Defender di epoche diverse hanno tracciato una sagoma stilizzata lunga un chilometro. Nei prossimi mesi la Defender si potrà acquistare in tre edizioni speciali, chiamate Heritage, Adventure e Autobiography. Poi le linee di produzione dell'impianto di Solihull si fermeranno in attesa del nuovo modello, di cui la Land Rover aveva provato a immaginare l'aspetto già nel 2011 con le concept DC 100.

Chevrolet Volt, l’elettrica che va anche a benzina ci riprova. In America, per ora – Fotogallery

»
Articolo Successivo

Mercedes F 015, l’auto del futuro è un salotto. Guidato dall’elettronica – Fotogallery

«
Articolo Precedente

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×