“Il dimezzamento dei distacchi sindacali è un punto che, come altri, è stato sottoposto alla consultazione pubblica. I cittadini hanno incoraggiato il governo ad andare avanti su questo aspetto”. Il ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, intercettata dai cronisti a Montecitorio, rimanda al mittente le critiche dei sindacati dopo la circolare attuativa del decreto della Pubblica amministrazione che riduce drasticamente i permessi sindacali. Per la Uil non ci sarà nessun risparmio, anzi un aumento dei costi per le casse dello Stato, ma il ministro resta sulla sue posizioni: “C’è una domanda sociale, una domanda dei cittadini ad intervenire su tutto, anche su politica e sindacati”   di Annalisa Ausilio