Viaggio nel cantiere Expo di Rho-Pero (Milano), a 259 giorni dall’inaugurazione dell’Esposizione Universale. La rimozione delle interferenze sul sito alla periferia di Milano è ferma al 91%, mentre la realizzazione della piastra è al 70%. Più critica, la situazione delle infrastrutture legate ad Expo: solo la Brebemi (realizzata in project financing) è stata inaugurata, ma a meno di un mese dall’apertura ha già chiesto allo Stato sgravi fiscali. Sul fronte dei padiglioni invece, come pubblicato da Il Fatto Quotidiano, è arrivata una lettera molto critica da parte di Bruxelles: David Wilnkinson (Commissione Europea) ha scritto per esprimere preoccupazione per i ritardi nella costruzione del padiglione dell’Unione Europea, che come si vede dalle immagini, è ancora fermo. Il padiglione Ue, così come Palazzo Italia e l’Albero della Vita, sono opere che rientrano nel progetto “Padiglione Italia” e la cui realizzazione è prevista entro marzo 2015  di Francesca Martelli