“È un cartello idiota, stupido e inutile che dà un assist formidabile al governo israeliano e al suo programma di auto-vittimizzazione. Sembra fatto apposta per dare forza alla retorica e alla propaganda che tutto l’occidente sposa. Danneggia la causa del popolo palestinese“. Con queste parole l’eurodeputato della Lista Tsipras, attore, regista e scrittore di origine ebraica Moni Ovadia, ha commentato alcuni cartelli esposti ieri sera in piazza Duomo a Milano, durante la manifestazione in favore della Palestina organizzata da alcuni partiti della sinistra, da Fiom Cgil e da Emergency. Sulla situazione nella Striscia, Ovadia condanna l’atteggiamento di Israele “che non si difende, ma assedia un intero popolo facendo la guerra”. Il governo italiano? “Non avrà il coraggio di denunciare tutto questo”, conclude   di Fabio Abati