L’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, oggi a Milano per la presentazione del piano industriale dell’azienda per il triennio 2014-2017, fa un elogio della precarietà: “Ha ragione Renzi, un po’ di precarietà ci vuole per ognuno di noi”. E aggiunge: “Perché se uno sa che nessuno mette in discussione il suo posto di lavoro – argomenta -, difficile che lavori duramente tutti i giorni per riconquistarsi il suo impiego”. Per quanto riguarda il suo di lavoro, rispondendo alla stampa l’ad si limita a dire che il suo mandato scade nel 2015: “Poi vedremo”  di Franz Baraggino