Sono sessanta gli emendamenti presentanti dal gruppo M5s alla legge elettorale Italicum in Commissione affari costituzionali. Tutte modifiche che vanno verso la direzione di una legge proporzionale. Tra gli emendamenti spicca la proposta delle preferenze negative come in Svizzera, cioè la possibilità non solo di scegliere un candidato ma di cancellare un impresentabile, un possibile eletto considerato indegno per il Parlamento. Oggi è previsto un nuovo referendum online sulla scelta dei collegi, nel blog di Beppe Grillo. Migliaia di iscritti non sono i milioni di italiani che nel 1993 scelsero il maggioritario, è una delle critiche mosse ai 5 stelle. Danilo Toninelli (deputato del M5S) replica così: “Sono sicuramente di più di due persone che fuori dal Parlamento stanno facendo qualcosa di peggiore del Porcellum, nelle stanze segrete hanno disegnato collegi – spiega a Montecitorio – e circoscrizioni fondamentali per vincere o perdere”. E ancora: “Una legge extraparlamentare arrivò dalla sera alla mattina anche nel 2005, era appunto il Porcellum, noi non abbiamo la memoria corta, ce lo ricordiamo”  di Irene Buscemi