“Nessun problema con Roberto Maroni, abbiamo chiarito tutto”. Così il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, ha spiegato questa mattina le ragioni del mancato invito al presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ai lavori della seduta della commissione convocata presso la prefettura di Milano. “Maroni – ha spiegato la Bindi – verrà sentito a gennaio. In questa prima fase, per favorire l’operatività della commissione, abbiamo ritenuto di non convocare i governatori”  di Alessandro Madron