Il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri arriva a Milano per partecipare a un convegno sul tema delle carceri. Davanti ai cronisti resta in rigoroso silenzio per tutta la mattina: non una parola sulle telefonate con i Ligresti. All’uscita un piccolo gruppo di contestatori, appartenenti ai giovani democratici vorrebbe consegnarle la carta del Monopoli per uscire di prigione (“Imprevisti – telefonata della Cancellieri”), ma il ministro sceglie un’uscita secondaria   di Francesca Martelli