Non risponde alle domande sul concorsone romano, ma si ferma volentieri per cantare con Radio Rock e i ragazzi del programma karaoke-bike. Il siparietto con il sindaco di Roma Ignazio Marino è avvenuto ieri sera, al termine della presentazione del libro ‘Un giorno da pecora’ alla Feltrinelli di via Appia nuova. Il primo cittadino era uno degli ospiti della serata. Molti degli appuntamenti in agenda erano stati annullati per occuparsi del maxi-concorso romano del 2010 che rischia di essere annullato per irregolarità. Una giornata campale per il sindaco. Sono state numerose le proteste online contro l’operazione trasparenza avviata dalla sua amministrazione. Un gruppo di partecipanti al concorso sono scesi in piazza per dire no all’annullamento delle prove. “Marino non scherzare con il nostro destino”, “raccomandati a nostra insaputa” sono stati gli slogan della giornata. I vigili e i sindacati sono sul piede di guerra. Per questo ieri il sindaco ha incontrato una delegazione dei vincitori del maxiconcorso per sentire le loro ragioni. E proprio ieri era attesa la decisione della commissione d’inchiesta da lui istituita per stabilire se annullare o meno le prove  di Irene Buscemi