Una ventina di amministratori locali della Val di Susa è partita venerdì notte per L’Aquila. La delegazione, guidata dal presidente della Comunità montana Sandro Plano, ha visitato il sindaco della città abruzzese, Massimo Cialente. “Bisogna dirottare i soldi per il Tav – spiega Lucia Bonanni, portavoce del Comitato 3e32 – per la ricostruzione de L’Aquila”. Plano attacca frontalmente la “politica romana”, colpevole di non rispondere alle necessità dei cittadini: “Bisogna investire sulla sicurezza degli edifici pubblici e sull’assetto idro-geologico del Paese e in seconda battuta sui collegamenti ferroviari ad alta velocità”. Della stessa idea il sindaco Cialente, dopo Laura Puppato e Michele Emiliano abbandona la linea del Pd nazionale per schierarsi con i NoTav   di Cosimo Caridi