Alla festa provinciale del Pd di Milano il sindaco Giuliano Pisapia, ha ammesso che la sua giunta ha dovuto aumentare le imposte. Una scelta necessaria, per evitare il default dei conti comunali e consegnare così l’amministrazione a un commissario, prima, e al centro destra poi. Il primo cittadino ha aggiunto che sperava nella “rimodulazione” della tassa sugli immobili promessa da Letta; cosa che però non è arrivata. A questo punto Pisapia si augura una compattamento del popolo di sinistra affinché si arrivi a politiche più eque e lungimiranti  di Fabio Abati