Una lunga telefonata, la seconda dopo la sentenza della Cassazione, per sapere come sta. Veronica Lario il giorno di Ferragosto ha chiamato l’ex marito Silvio Berlusconi per dirgli “ti sono vicina”. Lo rivela Maria Latella su il Messaggero, perchè, spiega, un conto il divorzio, le liti e le discussioni per i soldi, ma quando hai diviso una vita, trent’anni e tre figli, resta un legame difficile da cancellare. 

L’estate 2013 ha visto l’inversione delle parti nella coppia di ex Berlusconi e Lario. Lui rinchiuso con i figli a Villa San Martino, lei invece al mare con le amiche e confidenti all’Hotel Punta Rossa di San Felice Circeo. Una differenza di prospettive e la certezza da parte dell’ex moglie che il Cavaliere stia soffrendo, costretto alle vacanze tra stati generali, note ufficiali e scontri falchi e colombe. Niente a che vedere con le uscite in Costa Smeralda degli anni d’oro, tra cene e uscite eleganti. Anni passati che Veronica, come racconta Latella, ricorda bene e che sa quanto possano mancare all’ex marito. 

Veronica Lario ha vissuto, a distanza, il dramma di Berlusconi grazie alle telefonate con i figli. Che confermano il contatto diretto con il padre nei giorni della sofferenza nel post sentenza della Cassazione. Secondo il Messaggero, l’ex moglie telefona spesso a Luigi che avrebbe confermato la grande preoccupazione per le condizioni del padre. E le giornate trascorse in casa alla ricerca di soluzioni. Intorno a Ferragosto, l’ex signora Berlusconi ha telefonato anche ad Anna Craxi, che non ha mai abbandonato nemmeno quando Bettino è fuggito ad Hammamet. E probabilmente hanno confrontato le storie e le vicende umane.