Il figlio di William è Kate è un maschio, pesa tre chili e 800 grammi ed è nato oggi alle 16,24 locali sotto il segno del cancro. L’annuncio è arrivato da Kensington Palace. Mamma e figlio, riferisce Clarence House, stanno bene. Il piccolo salirà sul trono dei Windsor e sarà il terzo nella linea di successione al trono, dopo il nonno, il principe Carlo e il padre, il principe William. Kate passerà la notte in ospedale, mentre William ha tenuto fede al suo impegno: giunto al St. Mary’s Hospital con la duchessa di Cambridge questa mattina all’alba, le è rimasto tutto il tempo accanto. Presente dunque al parto e alla nascita del suo primogenito e trascorrerà anche la notte accanto alla moglie. ”Non potremmo essere più felici”, ha detto.  

La regina Elisabetta e il duca di Edimburgo Filippo sono felicissimi per la nascita del nipote. L’annuncio della nascita è stato portato ed esposto davanti a Buckingham Palace, secondo la tradizione. Il principe Carlo ha detto di essere”enormemente orgoglioso e felice di essere nonno per la prima volta” e ha aggiunto che questo è “un momento incredibilmente speciale per William e Catherine”. E Marcus Setchell, l’ex ginecologo della regina che ha guidato l’equipe di medici che ha seguito Kate lungo la gravidanza e nel parto ha detto alla Bbc: “È un bambino bellissimo, meraviglioso”. 

La notizia è giunta alla folla che si trovava al di fuori della Lindo Wing con l’arrivo dell’auto blu che trasportava l’addetto stampa di William, incaricato di portare la comunicazione a Buckingham Palace. Oltre alla folla che urlava dai marciapiedi, il personale medico dell’ospedale si è affacciato dalle finestre della clinica per vedere il momento storico. “E’ meraviglioso – urlava Carole – è un bambino, un bambino”, mentre attorno scoppiava una festa improvvisata, con la gente che si lancia in cori e balli. Perfino i pazienti del St. Mary sono usciti, c’è chi addirittura reggeva in mano la flebo ed è commosso: “E’ l’unica buona notizia di oggi per me”, diceva Martin, trattenendo a stento le lacrime.

Davanti alla clinica, oltre a tanti britannici, c’è gente da tutta Europa e tutto il mondo. “Non abbiamo nulla come questo in Germania – afferma Veronika – siamo venuti apposta in Inghilterra per assistere a questo momento storico”. Ma con lei ci sono abitanti di tutto il mondo, tantissimi gli italiani. “Che gioia incontenibile, non ho mai visto qualcosa del genere”, spiegano Paola e Antonio, anche loro venuti appositamente per l’evento dell’anno ma dall’Italia. Nel coro e nelle urla di gioia si sentono numerosi accenti: ci sono irlandesi, e gli altri eterni rivali degli inglesi, scozzesi, e molti abitanti di Paesi del Commonwealth.

Intanto sul web impazza il toto-nomi. Gli allibratori hanno puntato su George, come il padre della regina Elisabetta, ultimo sovrano di sesso maschile di casa Windsor, pagato sei volte la scommessa. Ma nella rosa compaiono anche Charles, come suo nonno, e Edward, nome la cui memoria è legata però alla rinuncia di Eduardo VIII. O magari la spunterà David, come ha suggerito nei giorni scorsi la superstar del pallone David Beckham, ‘amico’ dei due neogenitori. Gli scommettitori, almeno su questo, puntano poco.