Fabrizio Barca, attuale ministro per la Coesione territoriale e neo-iscritto al Pd: “Sembrerà pazzesco in questo momento iscriversi ad un partito in piena difficoltà, ma l’ho fatto con convinzione, bisogna però costruire una visione comune, delle idee e non aver paura del conflitto se si crede in qualcosa”. Il ministro, dalla sede storica del partito romano in via dei Giubbonari, gremita per l’occasione., presenta il suo manifesto: “Non c’è bisogno di costruire un’altra casa quando c’è già, questa è il Pd, le risorse e le competenze ci sono, soprattutto nei territorio, bisogna valorizzarle e cacciare i leader incapaci”  di Irene Buscemi