Prime presentazioni ufficiali delle liste elettorali nelle diverse Regioni italiane. A far discutere è soprattutto la scelta della Lega Nord, che in Piemonte mette come capolista alla Camera in entrambe le circoscrizioni il governatore Roberto Cota, che annuncia però di non voler lasciare la sua carica attuale: “Non abbandonerò la Regione, resterò a fare il presidente fino alla fine del mandato”. Dura, com’era prevedibile, la reazione del Pd, che invita il presidente della Regione a dimettersi in caso di elezione in Parlamento. Secondo il capolista del Partito democratico al Senato, Ignazio Marino “sorprende che Cota non comprenda la contradditorietà di una sua candidatura in Parlamento”.

Lega Nord – In Piemonte, alle spalle di Cota, la Lega presenta come capilista Stefano Allasia e Davide Cavallotto (Piemonte 1), Gianluca Buonanno e Roberto Simonetti (Piemonte 2). Il capolista al Senato sarà invece Giulio Tremonti, seguito da Michelino Davico e Maria Piera Pastore. Tremonti sarà capolista al Senato anche in Liguria, dove alla Camera il Carroccio presenta in cima alle liste Sonia Viale. L’ex ministro dell’Economia del governo Berlusconi sarà capolista al Senato anche nel Lazio al Senato, seguito da l’avvocato Francesco Valsecchi, Luigi Evangelista, Elisabetta Aleandri e Massimiliano Bonuzzi. Alla Camera guida Laura Santarelli, seguita da Marco Roda, Antonio Lattanzio, Silvia Bertini e Giorgio Cavalli.

Pdl – Escluso dalle liste il presidente della commissione giustizia al Senato Filippo Berselli.

Sinistra ecologia e libertà – Il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola sarà capolista di Sel a Roma e provincia per la Camera dei deputati, seguito dall’ex assessore provinciale al Lavoro Massimiliano Smeriglio e da Sergio Boccadutri. Alla Camera in lista anche Ileana Piazzoni, Filiberto Zaratti, l’ex assessore alla Cultura della Provincia di Roma Cecilia D’Elia, il segretario romano di Sel Giancarlo Torricelli e Simonetta Salacone. Al Senato a guidare i candidati di Sel sarà Loredana De Petris, seguita da Massimo Cervellini, Maria Rita Manzo, Gianluca Peciola, Marcella Deiana, Piero Soldini e Luigi Taddei. Vendola sarà capolista alla Camera anche in Calabria, seguito da Ferdinando Aiello, Andrea Di Martino e Laura Cirella. Al Senato, dopo la capolista Ida Dominijanni, c’è Eva Catizone, in una lista a prevalenza femminile. In Emilia Romagna in cima alle liste della Camera ci sono il giovane portavoce regionale del partito Giovanni Paglia, il giornalista Paolo Soglia e l’assessore alla Cultura del comune di Pavullo Morena Minelli. Al Senato in testa l’assessore alla Cultura della Regione Massimo Mezzetti, seguito da Elena Tagliani, attivista delle associazioni anti-mafia. In Sicilia Sel schiera capolista al Senato l’ex presidente della commissione antimafia Francesco Forgione e alla Camera Laura Boldrini.

Pd – Come Vendola, anche Pier Luigi Bersani sarà il capolista alla Camera in molte regioni per il Pd. A Roma e provincia il segretario guiderà la lista davanti a Enrico Gasbarra, Stefano Fassina, Marietta Tidei, Ileana Argentin, Paolo Gentiloni, Micaela Campana, Michele Meta, Umberto Marroni e Matteo Orfini. Capolista al Senato sarà invece il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso seguito da Luigi Zanda, Annamaria Parente, Ignazio Marino e Francesco Scalia. 

Campania: L’ex segretario della Cgil Guglielmo Epifani guiderà la lista del Pd nella circoscrizione Campania 1 alla Camera. Il vice segretario Enrico Letta capolista nella circoscrizione Campania 2 e al Senato la pattuglia di candidati sarà guidata dalla giornalista Rosaria Capacchione. Le liste sono state depositate oggi, dopo un lungo lavoro per equilibrare i risultati delle primarie con le scelte della segreteria nazionale. 

Lista Monti – Diversa la scelta della lista Monti, dove uno dei leader di partito, Pier Ferdinando Casini sarà capolista al Senato in molte regioni.

Rivoluzione CivileAntonio Ingroia correrà come capolista alla Camera a Roma e provincia. In cima alla lista per Palazzo Madama, invece, Rivoluzione Civile presenta Leo Beneducci, segretario generale del sindacato di polizia penitenziaria.

Movimento 5 Stelle – Punta sui giovani il partito di Beppe Grillo, che in Calabria ha come capolista alla Camera una studentessa universitaria di 26 anni, Dalila Nesci, di Tropea. Il numero uno al Senato è un avvocato di 48 anni, Francesco Molinari.

Italia dei ValoriSilvana Mura rimane fuori dalle liste.