Ha evaso in tre anni, fra Iva e Irpef, 7 milioni di euro: si tratta M.F., titolare 52enne di una società attiva nel campo dei pneumatici a Piacenza. L’uomo è finito nei guai con la moglie e una terza persona, un prestanome, con l’accusa di bancarotta e utilizzo di fatture false. Tutti e tre sono stati arrestati, la donna è ai domiciliari, mentre altri due dipendenti risultano iscritti nel registro degli indagati.

La Guardia di finanza ha sequestrato una lussuosa villa a Piacenza di 26 vani, un appartamento, 8 immobili a Castelsangiovanni (paese in provincia di Piacenza) auto di grossa cilindrata, un Rolex in oro, 10 mila euro e assegni per 92 mila euro. I reati contestati risalgono al periodo che va 2000 al 2005. Ma dal 2007 al 2011 l’uomo ha comunque continuato a non versare i contributi al fisco, raggiungendo la cifra record di 7 milioni euro evasi.