Pierluigi Bersani risponde ai cronisti che gli chiedono: chi sia o meno da rottamare dei vertici del partito e non a ricandidarsi alle prossime politiche, Bindi tra questi.”La polemica si chiuda – dice Bersani-. Nell’Italia che ho in mente, i deputati non li nomino né io, né Berlusconi, né Grillo”. Sulla Bindi sorvola, ma su D’Alema, Bersani afferma: “Per come conosco D’Alema – arrivando alla sede di Confcommercio a Roma -, sono sicuro che sul concetto di rottamazione combatterà fino alla morte e sul rinnovamento sono sicuro che c’è. E quindi faremo il rinnovamento tutti insieme”. Ma sul limite dei mandati, Bersani ribadisce: “Le regole ci sono e vanno rispettate”  di Manolo Lanaro