I delfini usano le spugne per ”sgrassare” i fondali marini alla ricerca di cibo. La scoperta degli scienziati della Georgetown University pubblicata su ”Nature Communications” suggerisce l’esistenza di una sorta di ‘cultura’ per questa specie animale.

Finora, gli studiosi avevano scoperto che gli scimpanzè e i corvi usano degli strumenti e passano le loro conoscenze ad altri membri della propria specie. Nella nuova ricerca, gli scienziati hanno indagato il fenomeno per i delfini della Shark Bay, in Australia. Alcuni defini tursiopi dell’Indo-Pacifico usano infatti ‘indossare’ delle spugne sul muso mentre ‘dragano’ il fondo marino, sgrassandolo alla ricerca di prede. Questo metodo è stato osservato in soli 55 esemplari, fra i 14651 monitorati fra il 1989 e il 2010, soprattutto femmine. Non solo: gli studiosi hanno anche scoperto che l’uso delle spugne rappresenta un elemento di ‘privilegio’ e i delfini che le usano tendono a preferire la compagnia di quelli che a loro volta usano le spugne.