La vedova dell’ex leader missino Giorgio Almirante parte lancia in resta contro la Lega Nord. E’ quanto avvenuto durante il talk show mattutino “Cominciamo bene”, su Rai Tre, dove l’Almirante si è scatenata in un rovente diverbio contro Igor Iezzi, segretario provinciale della Lega Nord milanese. “Questi leghisti dicono ‘Roma ladrona’ e poi si portano i soldi al nord” – afferma la Papessa Nera – “allora lasciate i soldi a Roma almeno e pigliateveli altrove“. La polemica con il leghista si infiamma quando Donna Assunta affronta il tema dell’unità nazionale e viene derisa da Iezzi. La Almirante non ci sta e interrompe a più riprese il leghista, che la invita a “mettersi in coda”. Dopo un momento di apparente tregua, si innesca un’altra miccia per via della telefonata di un telespettatore veneto, che dichiara di essere un epurato della Lega e che accusa il partito di Bossi di aver tradito le istanze originarie. “In Veneto c’è l’occupazione dell’impiego pubblico da parte dei meridionali” – si lamenta l’ex leghista – “i veneti sono stanchi di sentirsi parlare in napoletano negli uffici pubblici e nelle scuole”. Furente la reazione di Donna Assunta, che urla: “Ma a voi leghisti chi vi ha creato?”. Nel finale, avviene un altro battibecco tra Iezzi e la Almirante, che magnifica la cultura meridionale e chiede il soccorso di Marco Travaglio, in collegamento da Torino: “Travaglio, glielo dica lei: noi meridionali siamo supersviluppati e manderemo via loro. Ci sarà un altro Garibaldi che caccerà i leghisti dall’Italia